Mizzy, ovvero il vecchio Costillo e la miniera
Mizzy, ovvero il vecchio Costillo e la miniera

Mizzy, ovvero il vecchio Costillo e la miniera

Il romano Mizzy, ovvero il vecchio Costillo e la miniera è stato pubblicato. Quando ho cominciato a scrivere su questo sito, il primo post che ho scritto, lo ricordo ancora bene, aveva come titolo “in attesa del prossimo romanzo“. Da quel giorno è trascorso veramente tanto tempo. E così come avevo avuto modo di dichiarare allora, posso confermare che nell’attesa ho fatto moltissime cose e molte altre devo ancora realizzarle. Ma oggi finalmente il romanzo è in distribuzione e lo dico con un senso di emozione veramente grande; soprattutto perché nel frattempo sono cresciuto, e l’emozione come accade spesso sostituisce quel sentimento che in età giovanile si sarebbe potuto prevalentemente definire entusiasmo. Voglio ringraziare la Edizioni Montag e il suo Editore, che hanno fortemente creduto nel mio progetto e nell’idea che si trova alla base di questo libro. Vorrei ringraziare anche un’altra persona, ma non lo farò adesso perché vorrei dedicarle il giusto spazio in un altro momento. Per ora mi limito a dire che si chiama Natascia Cortesi.
Non voglio invece ricordare i momenti brutti che ho vissuto in questi anni mentre il romanzo mi cresceva dentro. Voglio infine sperare che chiunque avesse il desiderio di leggerlo ci possa trovare qualcosa che lo aiuti nella sua vita, perché è anche a questo che serve la letteratura: a donarci forza, speranza e nuove energie per affrontare le quotidiane difficoltà: grandi o piccole che siano. Probabilmente avrei dovuto scrivere molte più cose in questa prima presentazione, ma sono convinto che ci sarà tempo in seguito. Per ora ritengo più giusto che sia il romanzo Mizzy, ovvero il vecchio Costillo e la miniera a parlare. Con l’augurio che possa viaggiare a lungo e che i lettori lo possano apprezzare e amare.

usa i pulsanti per condividere questo contenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.